Risparmio Energetico: 6 elementi irrinunciabili per il giusto infisso

risparmio energetico
risparmio energetico

spegnere le luci quando non servono, scegliere elettrodomestici con la classe energetica più alta e gestire opportunamente il riscaldamento, non basta! Per avere un efficiente risparmio energetico nella propria casa un fattore fondamentale è scegliere gli infissi giusti.

Questo è un investimento corretto!!!

Nel momento dell’acquisto infatti, bisogna considerare che il costo finale degli infissi non è fine a se stesso, bensì garantirà nel medio-lungo periodo un risparmio economico sulle spese generali del vostro appartamento.

Il profitto deriva proprio dal risparmio energetico, cosa vuol dire?

Con questo termine vogliamo indicare un consumo minore di energia, nel nostro caso relativo all’abitazione. Sappiamo che le finestre possono essere uno degli elementi che causano una maggiore dissipazione di calore, fino al 40%, ed è per questo che oltre alle nostre azioni abituali, è necessario scegliere infissi che siano in grado di ridurre questo processo.

Il risparmio energetico da che dipende?

Determinati infissi aumentano l’isolamento termico della casa. Aiutano a mantenere la temperatura desiderata per raggiungere la comfort zone ideale. Per cui si riesce a ridurre di molto il tempo di utilizzo degli impianti di climatizzazione.

Il materiale dell’infisso scelto, legno, legno-alluminio, alluminio, pvc, influisce sul risparmio energetico. Ognuno di questi ha caratteristiche differenti che puoi analizzare qui. Dobbiamo però considerare altri fattori.

Ti consiglio di continuare a leggere questo articolo per analizzare i pregi e difetti delle componenti che sono fondamentali per la scelta di un ottimo infisso:

Tramittanza termica:
sezione vetro
  • Con le nuove disposizioni il valore della trasmittanza termica da non superare nella zona di Roma e dintorni, per legge è 1,67 W/m2*K. Questo indice, detto UW, dipende sia dal vetro sia dalla composizione del telaio. Più è basso e più indica la capacità di trattenere il calore in casa in inverno e di respingerlo in estate. Attenzione i requisiti di soglia però dipendono dalla zona climatica di appartenenza.
Vetro:
  • Il vetro, che sia doppio, triplo, basso emissivo, selettivo 4 stagioni, incide sul costo ma anche, come abbiamo visto prima, sulle prestazioni energetiche dell’infisso totale. Infatti l’Ug che rappresenta la trasmittanza termica della parte centrale della vetrata, dipende dalla composizione della vetrata stessa (ovvero da tipo, spessore, emissività, composizione del gas presente nelle intercapedini…).
Guarnizioni:
Sezione finestra con 3 guarnizioni
  • Le guarnizioni devono essere EPDM, che siano 2, 3 o 5 influiscono sulla termica e sul risparmio energetico. Queste hanno il compito di compensare i normali movimenti delle componenti dell’infisso. Si chiude così qualsiasi spazio in cui potrebbero passare rumori, calore, umidità e agenti atmosferici; Le guarnizioni sono quindi fondamentali. Più sono elastiche più sono prestazionali.
Esposizione:
  • Scegliere i serramenti in base all’orientamento dell’abitazione (Nord-Sud-Ovest-Est) è determinante per ottenere una maggiore efficienza energetica. Grazie ad un adeguato posizionamento, riusciamo ad ottenere un riscaldamento solare passivo. Ad esempio, in inverno, una casa esposta a Sud avrà più luminosità e calore rispetto ad una esposta a Nord che, nello stesso periodo, è soggetta ad una maggiore dispersione termica.
Posa certificata:
montaggio Peduzzi qualificato Accredia
  • Possiamo acquistare la finestra migliore in assoluto in termini di prestazioni e materiali, ma se questa verrà montata male allora perderà ogni sua qualità. La posa con patentino ACCREDIA, è qualificata e certificata: conoscenza, abilità e competenza sono assicurate e basate su parametri europei. Vengono quindi usati materiali idonei a garantire un montaggio di qualità, in modo tale da assicurare la performance dell’infisso.
Manutenzione:
  • Infine, effettuare una corretta manutenzione nel corso degli anni contribuisce ad un funzionamento dell’infisso come fosse nuovo. La facilità con cui un infisso in legno può essere mantenuto è sorprendente: rispetto ad altri materiali, dove bisogna intervenire direttamente con l’intera sostituzione dei serramenti, qui basta seguire pochi semplici passi come spieghiamo in questo articolo.

Detto questo, ecco svelati gli elementi fondamentali da considerare quando si deve acquistare un infisso in grado di incrementare notevolmente il risparmio energetico dell’abitazione. Se vuoi sapere qual è il nostro infisso più adatto per la tua casa puoi inviarci un email a: commerciale@peduzzi.net.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments